Il Generatore di Nomi di Nibiru è stato costruito grazie a Polygen, un software-codice in grado di generare risultati randomici di contenuti a scelta di chi compila il file. Farlo non è stato semplice per uno come me che non mastica codici informatici, ma fortunatamente qualche conoscenza di linguistica mi ha permesso di venire a capo dei problemi più macroscopici. Tuttavia, ecco alcune avvertenze che sono importanti per il corretto utilizzo del generatore.

  • Il generatore crea nomi su base alfabetica, ovvero unendo casualmente ogni singola lettera una all’altra. Benché abbia cercato di impedire il generarsi di sillabe illeggibili, qualcuna è scappata sicuramente alla mia attenzione: se notate nomi impronunciabili considerate l’aggiunta di una vocale o consonante per renderli leggibili.
  • Polygen purtroppo non contempla l’uso di alcuni caratteri speciali necessari alla corretta grafia nibirunese, in particolare ogni volta che vede “b” o “c” nei nomi dovrete trascrivere quelle lettere rispettivamente come “ß” e “ç”. Sulla lettura dell’alfabeto nibirunese vi rimando alla Introduzione del Manuale Base.
  • I nomi generati possono essere usati sia per personaggi maschili che femminili e anche per i cognomi. Sul sito e nel documento Primi Passi su Nibiru trovate comunque un breve elenco di nomi più tradizionali rispetto a quelli del generatore.